Castel San Giovanni (Piacenza), (askanews) - Per i dati definitivi si dovranno attendere 48 ore, ma secondo le prime stime di Amazon, nel giorno del "Black Friday" non si sono presentati in azienda il 10% dei lavoratori. Una cifra ben al di sotto di quel 50% dichiarato da Filcams Cgil, Fisascat Cisl, Uiltucs e Ugl Terziario che hanno indetto per venerdì 24 novembre una giornata di sciopero, con tanto di picchetti davanti al centro logistico di Castel San Giovanni, nel piacentino.

Askanews è riuscita ad entrare all'interno della sede Amazon nel piacentino. Se la cifra sarà confermata il colosso del commercio elettronico non vedrà intaccato il bilancio delle vendite nella giornata dedicata agli acquisti scontati.

L'impegno a "mantenere le promesse" nonostante lo sciopero è arrivato dallo stesso responsabile del personale di Amazon Italia Logistica, Salvatore Iorio:

"Avete visto le lavorazioni, quale migliore risposta" alle proteste dei sindacati. "Mi preme dire che oggi - ha spiegato Iorio durante un incontro con alcuni cronisti dentro allo stabilimento di Castel San Giovanni - siamo qui, la maggioranza dei lavoratori è qui, perché abbiamo un impegno: quello di mantenere una promessa nei confronti dei nostri clienti. Questa è la risposta che stiamo cercando di dare in primo luogo ai nostri clienti".