Roma, (askanews) - Massima trasparenza sulla realizzazione dei lavori pubblici. La promette il neo ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, nel suo primo giorno alla guida del dicastero di Porta Pia. Arrivato in mattina in bicicletta, Delrio si è subito messo al lavoro annunciando che mercoledì prossimo incontrerà il presidente dell'Autorità nazionale contro la corruzione, Raffaele Cantone. Con lui farà il punto sulle Grandi opere, per rafforzare tutti i meccanismi antocorruzione e per fare delle valutazioni comuni sulle procedure. Il ministro ha anche annunciato che l'unità di missione sulle Grandi opere resterà al ministero delle Infrastrutture e anzi si aggiungeranno anche quelle sulla scuola e sul dissesto idrogeologico, fino ad ora di competenza di Palazzo Chigi, proprio per assicurare un maggior coordinamento sui lavori pubblici.Non è stato ancora deciso chi sarà messo a capo della struttura, già guidata da Ercole Incalza, ora agli arresti domiciliari in relazione all'inchiesta della procura di Firenze sulle Grandi opere ma Delrio ha confidato che insieme al premier Matteo Renzi sta valutando i vari curricula.Il video su askanews.it