Roma, (TMNews) - Il governo non farà alcuna correzione al testo dell'emendamento al ddl delega sul lavoro, depositato ieri in Senato, sul quale il Pd si è spaccato. Lo ha riferito il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, dichiarandosi "fiducioso" sul via libera del parlamento. "Non è previsto che facciamo correzioni sul testo. Adesso c'è il lavoro parlamentare e il parlamento farà la propria parte", ha detto il ministro."Dal punto di vista del governo così come abbiamo depositato la delega abbiamo depositato l'emendamento perché questa è la posizione del governo - ha sottolineato Poletti -. Il Parlamento farà la propria parte come ha fatto finora. La commissione Lavoro ha già all'ordine del giorno la discussione sul testo ed è del tutto presumibile che nell'arco di questi giorni la commissione licenzi il testo e a quel punto andrà in aula e sarà l'aula a decidere".