Milano (TMNews) - Il viceministro allo Sviluppo economico con delega all'Energia, Claudio De Vincenti, ha detto che il sistema energetico dell'Unione europea è in grado di resistere "molto bene" a un'eventuale interruzione di fornitura di gas dalla Russia lunga "fino a un mese", mentre la situazione porrebbe "problemi più seri" e comunque "gestibili" in caso di interruzioni più lunghe. Una stima, resa nota a margine del Consiglio europeo informale energia-ambiente in corso a Milano."Abbiamo verificato che con gli stress test che la Commissione ha fatto fare da vari Paesi siamo in grado di gestire una situazione di emergenza. Auspichiamo la distensione nelle relazioni internazionali, ma se si verificasse un'emergenza siamo in grado di gestire i problemi" ha continuato il viceministro. "Se ci sarà un'interruzione dalla Russia fino a un mese siamo in grado di garantire a imprese e famiglie, utilizzando stoccaggio e rigassificatori, una fornitura di gas adeguata", oltre ci sarebbero "dei problemi, ma che possono essere gestiti" ha aggiunto De Vincenti.