Milano, (askanews) - "In questo momento le trasformazioni del welfare aziendale sono il segno tangibile del fatto che ormai i mercati stessi non sono più quelli che noi conoscevamo".

Lo ha affermato Mario Calderini, professore ordinario al Politecnico di Milano e consigliere del Miur per le politiche di ricerca e innovazione, nel corso dell'incontro "Il welfare aziendale come strumento della sostenibilità e dell'innovazione sociale" promosso da Generali al salone della Csr in Bocconi.

"Sono mercati - ha aggiunto - che davvero privilegiano realtà che sanno fornire impatto sociale e responsabilità da un lato ma soprattutto le aziende percepiscono, ed è dimostrato, che il benessere dei dipendenti è strettamente legato alla loro prestazione economica, e quindi se ne occupano in maniera molto seria".