Londra (TMNews) - La crisi globale delle banche mostra i suoi effetti sull'occupazione. Nel quadro di un piano strategico di ristrutturazione infatti, la banca britannica Barclays ha annunciato tagli di almeno 3700 posti di lavoro, di cui 1900 nelle varie filiali europee e 1800 nelle banche di investimenti.Coinvolta nello scandalo di manipolazione dei tassi Libor, Barclays ha registrato lo scorso anno perdite nette per 1,04 miliardi di sterline (pari a 1,2 miliardi di euro), contro profitti per 3 miliardi nel 2011, e intende realizzare 1,7 miliardi di sterline di economie nel 2015.Barclays è presente in Italia, soprattutto centro-nord, con oltre 190 filiali bancarie e circa 180 negozi finanziari.