Milano, (TMNews) - Mantenere un legame molto stretto con il territorio, a sostegno di imprese e famiglie, soprattutto in un periodo di crisi e grave difficoltà economica. È la strategia del gruppo bancario Credito Valtellinese, in linea con la sua natura di banca cooperativa: nata nel 1908 a Sondrio, è la capogruppo dell'omonimo gruppo bancario, presente in 11 regioni italiane. L'amministratore delegato Miro Fiordi: "Ci sono due strade che una banca come la nostra persegue: da un lato aiutare le imprese ad evolvere, innovarsi e dall'altro non far venire meno il credito. Nel 2012 abbiamo erogato circa 1,4 miliardi di mutui tra famiglie e imprese".In 105 anni di storia il Credito Valtellinese non ha cambiato obiettivo: lo sviluppo economico e sociale e il benessere dei territori di riferimento. Il presidente Giovanni De Censi: "L'obiettivo di fondo della banca non è quello di creare valore per l'azionista ma creare la ricchezza per il territorio".La linea da seguire è nella Carta dei valori del gruppo, approvata dal consiglio di amministrazione nella seduta del 29 gennaio, che elenca otto valori di riferimento."Innanzitutto integrità e responsabilità verso la collettività, poi competenza tecnica e professionale, coerenza con i principi dello statuto dove è fissato il criterio che la banca non fa pura speculazione ma la banca commerciale, deve raccogliere il risparmio e impiegarlo a favore di famiglie e pmi".Gli altri valori sono cultura del servizio, della fiducia e del merito, spirito cooperativo individuale e condiviso, senso di appartenenza inteso in primo luogo come coesione, orientamento al cambiamento e innovazione."Tutti insieme formano quell'insieme di valori che noi riteniamo sia opportuno che tutti i dipendenti, i dirigenti e i consiglieri d'amministrazione seguano per raggiungere l'obiettivo di una banca che sia la banca di casa".Tra gli interventi a cui le imprese hanno avuto accesso ci sono la moratoria sulle rate in scadenza dei mutui e gli interventi del fondo costituito con la Cassa depositi e prestiti. Alle giovani coppie si rivolge il fondo prima casa promosso dalla Regione Lombardia con la commissione Abi regionale. Agli oltre 125mila soci è invece dedicato il progetto SocioInCreval, che offre agevolazioni sui prodotti e servizi della banca e sconti per l'acquisto di prodotti, beni e servizi nel campo di turismo, benessere e salute."Diamo ai nostri soci un vantaggio tangibile, perché essere soci di una banca cooperativa è qualcosa di più di essere soci di una società quotata".