Roma (TMNews) - La ripresa economica si sta lentamente rafforzando nei paesi avanzati, ma per l'immediato l'Ocse, che riunisce gli Stati più industrializzati, prevede un andamento altalenante. Anche in Italia, dove la crescita annua del Prodotto interno lordo dovrebbe accelerare allo 0,7 per cento nel primo trimestre, ma poi quasi azzerarsi nel secondo. Una tendenza simile a quelle previste per l'area euro e la Germania.In un aggiornamento delle sue previsioni, l'Ocse afferma inoltre che il risanamento dei conti pubblici deve proseguire, "ma in molti casi il ritmo di consolidamento può essere più lento, riducendo così il freno alla ripresa". Infine l'ente parigino mette in guardia dal rischio che "la deflazione prenda piede nella periferia dell'area euro". E dice che data la generale debolezza dei prezzi la Banca centrale europea può mantenere o anche aumentare il supporto monetario all'economia.