Milano (TMNews) - In un momento di gravi difficoltà economiche sia per il Paese, sia per le famiglie, arriva con l'inizio dell'estate, un piccolo segnale di speranza. L'Istat, infatti, ha fatto sapere che il clima di fiducia dei consumatori è significativamente aumentato nel mese di giugno, sia per quanto riguarda il quadro economico complessivo - e qui il cambio di passo è di quasi 20 punti maggiore, sia per quanto attiene alla situazione personale, dove il progresso, seppur netto, è di circa otto punti.C'è dunque, almeno in base ai dati dell'Istituto, un rasserenamento del clima anche a livello di percezioni, che viene in qualche modo confermato anche dalla banca dei regolamenti internazionali che, nel suo rapporto annuale, ha fatto sapere che il peggio della crisi è passato e ora è il momento di puntare su "una crescita forte e sostenibile". Alla quale comunque, secondo l'istituzione di Basilea, si potrà arrivare solo attraverso politiche di rigore finanziario e riforme strutturali. La speranza c'è, ma forse il cammino verso la fine del tunnel della crisi non sarà brevissima.