Milano (TMNews) - Ristabilire il flusso di credito per le imprese è una delle sfide principali dell'attuale momento economico. Un passo in questo senso viene compiuto dalla Confederazione nazionale dell'Artigianato e della Piccola e media impresa di Milano, che ha siglato una convenzione con iFidi e Artigiancassa per offrire, direttamente nelle sedi dell'associazione, sportelli bancari per gli imprenditori. Lauro Venturi, Ceo di Cna Milano."Il rapporto tra le banche - ci ha spiegato il manager - e le piccole imprese è estremamente critico. Quando il nostro piccolo imprenditore va in banca ha un potere contrattuale molto inferiore, e allora con questo progetto è la banca cheVincenzo Masciopinto è il direttore generale di Artigiancassa, banca del gruppo BNP-Paribas. "Noi ci siamo - ci ha detto - con i nostri prodotti sia nel breve periodo che nel medio lungo. Lo abbiamo dimostrato e vogliamo continuare a dimostrarlo. L'accordo che firmiamo ci dà soddiafazione e intendiamo poortarlo avanti con decisione e con i fatti".La speranza, espressa anche dall'amministratore delegato di iFidi, Roberto Villa, è che si possa dare almeno un contributo alla ripresa dell'attività imprenditoriale nel nostro Paese. "Mancando il supporto bancario - ci ha detto Villa - gli investimenti si fermano, la liquidità diventa necessità preponderante. Ma se guardiamo al futuro dobbiamo dare alle imprese la possibilità di crescere"."Alla crisi economica - ha chiosato Venturi - si affianca un'altra crisi molto pericolosa, rappresentata dal rancore e dalla poerdita di fiducia degli imprenditori, che hanno bisogno di un luogo loro per affrontare tutti i problemi, dalle tasse al credito".upsda 4'52 mancando il creditoa 5'06 poter crescere+da 2'20 alla crisi economicaa 2'38 del credito----sbobino dopo----