Roma (askanews) - La pressione fiscale è arrivata a livelli "elevatissimi" e di "difficile sopportabilità". Lo ha sottolineato il presidente della Corte dei conti Raffaele Squitieri al termine dell'udienza per il giudizio sul rendiconto dello Stato. "Noi abbiamo valutato - ha detto - che la pressione fiscale ha raggiunto livelli effettivamente elevatissimi. Forse anche a lasciarla stazionaria potrebbe creare qualche problema: l'ideale sarebbe poterla ridurre"."L'unico sistema - ha sottolineato Squitieri - è di riscrivere il patto sociale, cioè di vedere un po' la tematica del welfare, una scelta non indifferente e un po' dolorosa per il cittadino. Ma la pressione fiscale è arrivata a livelli di difficile sopportabilità".