Roma, (askanews) - Per il presidente di Confesercenti, Massimo Vivoli, intervistato a margine dell'assemblea 2015 dell'associazione a Genova, "è prematuro parlare oggi di fine della crisi"."Diciamo che c'è un segnale di inversione di tendenza, ma non certamente di fine della crisi - ha spiegato - da una parte sull'occupazione ci sono dei segnali positivi, ma i consumi sono sempre fermi, sicuramente la perdita di potere d'acquisto delle famiglie è molto evidente. Chiediamo che sia maggiormente incentivato il potere d'acquisto delle famiglie, sia data una semplificazione alle imprese e siano sostenute per quanto riguarda l'accesso al credito".Secondo Vivoli, "soltanto sostenendo e sviluppando le piccole e medie imprese l'Italia potrà superare il periodo di crisi".