Roma, (askanews) - E' l'ora della Terra. Il Wwf lancia la sfida climatica: "E' anche una grande questione morale". Per il grande appuntamento che si celebra sabato 28marzo, si spegneranno simbolicamente anche i luoghi di culto delle tre principali religioni monoteiste: la Cupola della Basilica di San Pietro, la Grande Moschea e la Sinagoga di Roma. L'Anci aderisce con oltre 300 comuni italiani; 400 i luoghi simbolo in Italia. E a Milano, si spegneranno le luci anche davanti all'Expo Gate di Expo 2015.La grande "ola di buio" inizierà alle ore 20.30 locali delle Isole Samoa (le ore 8.30 italiane), dal lato opposto della Terra, e proseguirà interessando tutti i fusi orari fino a raggiungere le 20.30 italiane per poi proseguire in direzione dell'Atlantico. L'evento globale Earth Hour, giunto alla sua nona edizione, farà il giro del mondo concludendosi domenica mattina alle 7.30 nelle isole Cook.Quest'anno è stato raggiunto un nuovo record: 172 paesi e territori nel mondo hanno confermato la partecipazione, comprese le aree sempre più colpite dagli eventi climatici estremi come le Filippine, le Maldive e il Madagascar insieme a paesi chiave per le soluzioni come Brasile, Stati Uniti e Cina.Si spegneranno la Torre Eiffel, il Golden Gate di San Francisco e altri luoghi simbolo, tra cui 40 siti Unesco, come l Acropoli di Atene e il castello di Edimburgo e la Valle dei Templi ad Agrigento.