Roma, (askanews) - "La classe dirigenziale dovrà esser formata in previsione di quello che si vuole ottenere e del tipo di attività che serve e in vista del risultato che si vuole ottenere. È importante che il percorso formativo si strutturi in modo imprescindibile dagli obiettivi". Lo ha detto l'imprenditore e presidente di Confimi Impresa Paolo Agnelli, intervenuto alla tavola rotonda organizzata a Roma per tracciare un'analisi aggiornata della classe dirigente italiana, intitolata "Chi guiderà l'Italia del futuro? Percorsi di selezione della nuova classe dirigente".