Pechino (Askanews) - La locomotiva cinese rallenta. Il Prodotto interno lordo del gigante asiatico nel terzo trimestre ha segnato l'incremento più basso degli ultimi cinque anni. Il Pil è cresciuto del 7,3% annuo nel periodo luglio-settembre, con una lieve frenata dal 7,5% dei tre mesi precedenti, segnando la crescita più lenta dal primo trimestre del 2009, nel pieno della crisi finanziaria globale.Secondo i dati dell'Ufficio nazionale di statistica cinese l'economia mostra "uno slancio positivo di crescita stabile" nei primi tre trimestri dell'anno. Si registrani "progressi e migliore qualità", ma il rallentamento del terzo trimestre è dovuto in parte agli "inattesi maggiori problemi legati alle riforme strutturali": in particolare "l'ancora marcata sovraccapacità delle industrie tradizionali" e il calo dell'immobiliare.(immagini Afp)