Milano (TMNews) - L'Europa attanagliata dalla crisi economica e gli Stati Uniti dove la ripresa sembra iniziata, pur con molte difficoltà. Ne abbiamo parlato con il direttore del Washington Post, Martin Baron, che è stato ospite del festival Internazionale a Ferrara."La situazione economica negli Stati Uniti - ci ha detto - sta certamente migliorando, ma lo sta facendo molto lentamente e in modo non omogeneo. Alcune persone hanno visto aumentare le proprie entrate, mentre molte altre non hanno avuto cambiamenti significativi. La maggior parte dei guadagni ha riguardato le persone con i redditi più alti, mentre la classe media e i meno abbienti non ne hanno beneficiato"."Stiamo comunque registrando - ha aggiunto Baron - un miglioramento nell'occupazione, anche se lento. Molte persone però stanno ricominciando a cercare lavoro e ci sono buone prospettive di riuscirci in questo momento".Venendo al tema dell'Europa è inevitabile parlare delle regole dell'Unione, in relazione alla maggiore deregulation tipica del mercato americano: "Molti uomini d'affari - ha concluso il direttore del Washington Post - sostengono che con meno regole si possa crescere più rapidamente. Io credo che questo non sia totalmente vero, ma certamente c'è un punto in cui le regole diventano troppe e possono ostacolare la crescita. Capire quale sia questo punto deve però essere deciso dal vostro governo e dalla stessa Europa".