Roma, (askanews) - E' necessario ipotizzare l'introduzione di ammortizzatori sociali anche per i professionisti. La richiesta arriva dal presidente della Cassa Nazionale di Previdenza dei Ragionieri, Luigi Pagliuca, lanciata da Napoli nel corso del forum "Lavoro, Welfare e previdenza: la sfida delle Casse professionali". La proposta è quella di un welfare dinamico con le Casse di previdenza in prima linea.Il presidente Pagliuca: "Come Cassa di Previdenza dei Ragionieri ci siamo resi conto che in un momento di crisi come questo la Cassa deve assumersi anche un compito in più, quello di realizzare un welfare avanzato. Noi oggi come Cassa previdenza diamo un contributo nel momento in cui il collega non è più in grado di lavorare per motivi di salute. Ma in un momento di crisi come questo l'impossibilità temporanea di lavorare si realizza anche in altre questioni. Devo riuscire ad essere al fianco dei colleghi e a superare i problemi".Lello Di Gioia, presidente della Commissione Parlamentare di controllo sull'attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale, ritiene necessario tutelare le nuove generazioni. "Dobbiamo guardare a un nuovo Welfare perchè quello che c'è oggi agevola qualcuno ma difficilmente potrà garantire i giovani. Occorre fare chiarezza sulla previdenza pubblica".