Milano (TMNews) - Dopo un -20% in 4 anni, i prezzi del mercato immobiliare italiano sembrano rallentare la discesa e il 2013 potrebbe essere l'anno dell'inversione di tendenza. Almeno sul fronte delle compravendite come spiega Carlo Giordano di Immobiliare.it."Nelle nostre aspettative il 2013 potrebbe essere l'anno dell'inversione, ma è una dinamica lenta".Il problema, infatti, sono i prezzi ancora troppo alti con i proprietari che faticano a scontare un calo che solo nel 2012 è stato in media del 4,2%. Nel primo bimestre 2013, invece, secondo l'Osservatorio di Immobiliare.It il calo è stato dello 0,6% per le grandi città e dell'1% per i Comuni più piccoli. A guidare la classifica delle città più care con prezzi oltre 4 mila euro al metro troviamo Roma, seguita da Venezia, Milano e Siena che supera Firenze, mentre le meno care sono Caltanissetta, Reggio Calabria e Vibo Valentia.