Milano, (TMNews) - Sciopero nazionale di quattro ore con articolazioni territoriali contro la legge di stabilità a novembre. Lo hanno deciso i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, dopo un incontro nella sede della Uil. "E' chiaro che se dopo tutti gli annunci e le promesse la legge di stabilità è stata confezionata in questo modo vuol dire che non c'è la sufficiente convinzione del governo che bisogna cambiare passo" ha detto la Camusso. Lo sciopero verrà gestito nel territorio dalle regioni. Per stabilire ulteriori passaggi ci sarà un nuovo incontro a metà novembre dei direttivi.