Palermo, (TMNews) - La Cgil apre al dialogo con il premier Matteo Renzi. A ribadirlo a Palermo è stata il segretario generale del sindacato, Susanna Camusso: "Siamo sempre disponibili - ha detto - qualora il presidente del Consiglio cambiasse opinione sullarelazione con le parti sociali. Ciò che continuiamo a sottolineare è che al di là dell'atteggiamento, in qualche caso anche un po' sprezzante, con cui ha detto che non vuole rapporti con le parti sociali, nei fatti le ascolta".Al XV congresso della Cgil Palermo Camusso ha anche affrontato la questione Fiat e Termini Imerese. "Per una realtà come Termine Imerese,ma non solo, ribadiamo che occorre che continui ad esserci unostrumento di sostegno al reddito ai lavoratori, e un impegno alla reindustrializzazione di quell'area. Sulla cassa integrazione in deroga si dicono tante cose, la prima è che non basta sapere che non ci sono le risorse, bisogna anche trovarle. Non si possono lasciare migliaia di lavoratori senza prospettive né sussudio".