Roma, (askanews) - Da Bruxelles via libera definitivo alla Legge di Stabilità 2015 del Governo Renzi. L'Italia dunque supera il test europeo e nei suoi conti pubblici non si registrano infrazioni alle regole europee. Il deficit pubblico rimane ampiamente nei limiti europei. Ma non manca il lavoro da fare, in primis su un debito pubblico ancora troppo elevato, problema che assilla anche il Belgio. "Abbiamo inviato una lettera all'Italia e al Belgio chiedendo di ridurlo", ha detto il Commissario europeo agli affari economici e monetari, Pierre Moscovici. Non c'erano certo le condizione economiche per chiedere di più. "Lo sforzo di bilancio dell'Italia è sufficiente, una correzione brutale avrebbe messo l'economia in una situazione insostenibile", ha riconosciuto lo stesso Moscovici. Insomma, come alle scuole superiori, l'Italia passa l'anno scolastico 2015 con qualche debito, quello pubblico da ridurre nel tempo.