New York, 3 ott. (TMNews) - Boom dell'occupazione negli Stati Uniti e il dollaro vola. In settembre le aziende americane hanno creato più posti di lavoro del previsto, mentre il tasso di disoccupazione è calato sotto il 6%. E' la prima volta che accade dalla metà del 2008.Negli Stati Uniti sono stati creati 248.000 posti di lavoro, più dei 215.000 attesi dagli analisti. Come riferito dal dipartimento al Lavoro, il tasso di disoccupazione è calato al 5,9%, mentre gli analisti attendevano un dato invariato al 6,1%. Numeri di buon auspicio che hanno subito fatto volare il dollaro: l'euro torna sotto 1,26.