Rho (askanews) - Per il presidente italiano di Boeing, Antonio De Palmas, nei prossimi 20 anni la domanda di nuovi aerei "continuerà a crescere". Lo ha detto a Expo 2015 dove la multinazionale americana ha presentato le sue previsioni. "La flotta di aerei al 2035, che è il nostro orizzonte di previsione, raddoppierà rispetto a quella attuale, e questa domanda sarà trainata in misura principale dalla crescita delle economie emergenti, dall'emersione di quella che chiamiamo classe media globale, che sarà soprattutto in Asia e che è quella che genererà domanda di traffico aereo" ha detto."Questo nuovo modello di business dei vettori low cost traina molto il segmento più importante della crescita del trasporto aereo, cioè quello degli aerei a corridoio singolo come il nostro 737Ng e il nostro 737Max" ha continuato."Quando vediamo i dati di investimento di Boeing in Italia oggi non c'è dubbio del fatto che da una parte stiamo beneficiando della grande tradizione di eccellenza dell'industria aerospaziale italiana, dall'altra stiamo contribuendo a tenere l'Italia tra i Paesi di prima fascia nel panorama aerospaziale mondiale attraverso la partecipazione importante da un punto di vista sia numerico sia tecnologico dell'industria italiana" ha concluso De Palmas.