Roma, (TMNews) - Segnali positivi dall'asta Bot a sei mesi. Dopo il buon esito dell'asta Ctz di ieri, il Tesoro fa il pieno e colloca tutti gli 8,5 miliardi in asta con tassi ai minimi storici. Il rendimento medio è sceso sotto la soglia dello 0,5% per la prima volta dall'introduzione dell'euro attestandosi sullo 0,455% dallo 0,59% dell'asta di gennaio.Nessuna ripercussione quindi dopo le parole del sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Graziano Delrio, che aveva lanciato l'ipotesi di alzare le imposizioni sui Bot. Il governo ha subito chiarito che l'intervento riguarderà solo i grandi risparmiatori e non le vecchiette con pochi titoli, e Matteo Renzi ha annunciato una revisione generale dell'imposizione sulle rendite finanziarie.L'esito positivo dell'asta era ampiamente previsto dai mercati ma a far gioco al Tesoro c'è stato anche un fattore tecnico: lo scarto fra l'importo offerto (8,5 miliardi) e quello in scadenza (9,775 miliardi). Domani nuovo test quando sarà il turno del medio lungo termine.