Genova, 2 nov. (askanews) - "Ho lavorato io personalmente con la mia squadra, abbiamo chiuso tutto in anticipo con il totale appoggio dei clienti, del partner e dei fornitori. Dal lato mio, prima si faceva meglio era, Finmeccanica l'ha chiusa venerdì 30 ottobre, da ora siamo Hitachi e con un gruppo come Hitachi l'ordinato non mi preoccupa affatto". Lo ha affermato l'ad di Ansaldo Sts, Stefano Siragusa, parlando con i giornalisti del futuro dell'azienda al termine dell'assemblea degli azionisti a Genova dopo la cessione del 40% del capitale azionario a Hitachi."Quando ho preso la società due anni fa la ho trovata buona e la lascio ancora meglio, non solo per l'andamento del titolo in borsa, ma per i conti. Siamo cresciuti del 10%, la cassa è triplicata, i margini sono saliti del 20%. La società è molto più forte e strutturata di prima, non a caso Hitachi l'ha pagata 2 miliardi e hanno dato anche la malleva" ha concluso Siragusa spiegando che con Hitachi ordini torneranno a crescere.