Roma (TMNews) - "Si può combattere la corruzione senza distruggere le cose da fare". Lo ha detto il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, commentando l'inchiesta sul Mose.