Trento (askanews) - Edizione green per i mercatini di Natale 2015 a Trento. Vin brulé, bibite e pietanze tradizionali saranno distribuite ai visitatori esclusivamente in contenitori riutilizzabili realizzati in ceramica, o riciclabili realizzati in Mater-Bi, la bioplastica che utilizza componenti vegetali e polimeri biodegradabili.Marzia Bortolameotti, di Trento Fiere, ente organizzatore della manifestazione: "Abbiamo abbandonato la plastica a favore di stoviglie compostabili in Mater-Bi. Quindi il visitatore potrà gustare il gulash o i canederli in questi piatti, anzichè la solita plastica. Abbiamo anche introdotto le tazze in ceramica, circa ottomila, che oltre ad essere lavabili, il visitatore può portare via con il contributo di tre euro per aver un ricordo del mercatino di Natale".Obiettivo di Trento Fiere è di ridurre al minimo l'impatto ambientale dell'evento che attira circa 500mila persone durante le festività natalizie. E per perseguirlo sta valorizzando alcune delle buone pratiche che dodici grandi organizzazioni europee -enti locali, manifestazioni, e istituzioni accademiche, riunite nel progetto ZEN (Zero impact cultural heritage event network)- hanno messo a sistema per arrivare a una certificazione green per i grandi eventi."Inoltre abbiamo posto particolare attenzione alla raccolta differenziata - prosegue Bortolameotti - Faremo un iniziativa ecologica una giornata con i volontari di Legambiente con i volontari che sensibilizzeranno i visitatori a gettare i rifiuti in modo corretto".Nel corso dei 45 giorni della manifestazione, un'associazione di volontari insieme al comune di Trento effettuerà anche un sondaggio tra i visitatori per raccogliere suggerimenti su come rendere i mercatini sempre più sostenibili, e sempre più "green".