Milano (askanews) - "L'Albero della Vita prende vita...". A venti giorni dall'apertura dell'Expo 2015, sono stati presentati i contenuti e i protagonisti dell'opera-icona della partecipazione italiana all'Esposizione Universale. L'opera-show posta al centro del Lake Arena si candida a diventare il punto di riferimento di tutti i visitatori, non solo per il suo forte impatto visivo, ma anche per le sue suggestioni emotive e simboliche. Diana Bracco, presidente di Expo 2015 e commissario di Padiglione Italia, si dice sicura che L'Albero della Vita sarà la vera icona di tutto l'Expo. "L'Albero della Vita diventerà per tutta l'Expo un punto di attrazione e per i giovani in particolare. Per i govani sarà un meeting point dove porteranno le loro idee, dove le trasmetteranno: sapete che l'Albero ha le radici nel Cardo, che poi si sviluppano verso l'alto, verso la chioma michelangiolesca che è la sintesi del Padiglione Italia".L'intero progetto dell'Albero della Vita - costato intorno ai 3 milioni di euro e realizzato con la formula dellasponsorizzazione - è stato concretizzato grazie all'impegno dialcune importanti realtà imprenditoriali italiane che, fin da principio, hanno creduto nell'opera simbolo del Padiglione Italia: Orgoglio Brescia, Coldiretti, e Pirelli.