Milano, (TMNews) - A door to China, cioè una porta verso la Cina per far arrivare, come in una moderna via della seta, i prodotti di punta del Made in Italy in estremo oriente. Questo l'obiettivo di CcigMall, l'innovativa piattaforma di e-commerce B2B del gruppo cinese Century Fortunet Limited che sarà operativa nelle prossime settimane. Grazie alla piattaforma le aziende, in prima battuta quelle italiane poi quelle di altri 8 paesi, avranno accesso a quasi 3 milioni di negozi senza doversi preoccupare di questioni contrattuali, burocratiche e di distribuzione, mentre i pagamenti saranno garantiti da Bank of China, partner dell'operazione insieme, fra gli altri, a China Telecom che si occuperà invece della distribuzione dei terminali per acquistare i prodotti. Impressionanti i numeri dell'operazione: si stima che al 2020, a fronte di 1,4 miliardi di consumatori, il volume d'affari sarà di circa 100 miliardi di dollari, e di questa fetta l'Italia rappresenterà presumibilmente il 15%. Il presidente del gruppo Century, Guo Hong.16.18-16.45"Per quanto riguarda l'Italia vogliamo puntare sulle piccole e medie imprese e su prodotti al 100% Made in Italy. In particolare ci interessano molto i brand meno conosciuti perché la nostra piattaforma ha il vantaggio di poterli promuovere e far conoscere in Cina".Strategica per la diffusione dei prodotti Made in Italy, la partnership del gruppo Century con il gruppo Class Editori che, attraverso la controllata China Class e Commerce, avrà il ruolo di fornitore per il comparto food&beverage grazie anche a un accordo con il gruppo Cremonini socio con il 5% del capitale, e di main agent per tutti gli altri settori di eccellenza del Made in Italy come moda, accessori, design e mobili, oltre a gestire in esclusiva i contenuti e la pubblicità della piattaforma. Il presidente e Ad del gruppo Class Editori, Paolo Panerai1.28-1.45"La piattaforma è aperta a tutti, noi siamo il riferimento principale per l'Italia e per tutti i prodotti italiani, ma poi in realtà di tutti perché facendo i contenuti e raccogliendo la pubblicità abbiamo questo vantaggio".La nascita della piattaforma CcigMall è figlia dell'accordo siglato l'11 giugno a Pechino, in occasione del Business Forum Italia-Cina alla presenza dei primi ministri Matteo Renzi e Li Keqiang quando sono stati siglati i dieci più importanti contratti fra aziende italiane e cinesi.