Milano, (askanews) - Al via la XX edizione di Milano Unica, Salone Italiano del Tessile, nella quale vengono presentate, dal 4 al 6 Febbraio a Fieramilanocity, le collezioni di tessuti per la stagione Primavera/Estate 2016 e che vede la presenza di 353 aziende espositrici, di cui 64 di altri Paesi europei, a cui si aggiungono 34 aziende presenti nell'Osservatorio Giappone. Una partecipazione praticamente in linea con quella della corrispondente edizione di Febbraio 2014. Il bilancio del settore Moda e Tessile, il cui fatturato nel 2014 è tornato sopra gli 8 miliardi di euro in aumento del 3,8% grazie anche alla ripresa della domanda interna nelle parole presidente di Milano Unica, Silvio Albini: "Veniamo da un 2014 positivo ci aspettiamo questa positività, dopo tanti anni difficili per il tessile, possa continuare e io penso che dobbiamo essere abbastanza positivi. Ci sono minacce, ma anche tante opportunità che con i tessuti più belli al mondo dobbiamo cogliere".E a sostegno del settore, il viceministro allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, ha annunciato per il 2015 un piano di investimenti da 40 milioni di cui 6,5 milioni destinati a Milano Unica. Il tutto nell'ambito di un piano complessivo da 261 milioni di euro per sostenere, attraverso il sistema fieristico, internazionalizzazione e export delle imprese italiane.