San Pietroburgo (askanews) - Prende il via a San Pietroburgo, in Russia, il Forum Economico Internazionale (Spief), crocevia per dibattiti, negoziati, accordi internazionali in campo economico e diplomatico. La 22esima edizione di questa tre giorni annuale fortemente voluta da Vladimir Putin come vetrina per il grande business e come piattaforma di confronto internazionale, ha come ospite d'onore il presidente francese Emmanuel Macron - deciso a trovare "punti in comune" con la Russia - e il premier giapponese Shinzo Abe. Foltissima la rappresentanza di top manager di società da oltre 70 Paesi, che

con le delegazioni da più di 100 Paesi, affolleranno il Forum fino al 26 maggio: in totale sono attesi almeno 15mila partecipanti e 3.800 giornalisti. Presenti i fondi d'investimento da 20 Paesi, compresi gli Stati Uniti.

L'Italia è ben rappresentata, tra gli altri, dal numero uno dell'Eni, Claudio Descalzi, dall'ad di Enel Francesco Starace, dal vicepresidente e cCeo di Pirelli, Marco Tronchetti Provera oltre al presidente dell'Associazione Conoscere Eurasia e presidente di Banca Intesa Russia, Antonio Fallico. Quasi tutti impegnati sin dal primo giorno, assieme all'ambasciatore d'Italia in Russia, Pasquale Terracciano, in una sessione di dibattito "Russia-Italia".

Al centro del dibattito le opportunità per allargare la cooperazione economia e commerciale tra i due Paesi che non ha ancora dispiegato le sue potenzialità.