Tokyo (askanews) - Toyota e Nissan hanno deciso il richiamo di 6,5 milioni di vetture a seguito dell'ultimo capitolo dello scandalo per gli airbag difettosi fabbricati dalla Takata. Nello specifico, Toyota ha richiamato 5 milioni di veicoli, all'interno di una gamma di 35 modelli diversi prodotti tra il marzo 2003 e il novembre 2007 mentre Nissan ha richiamato oltre 1,5 milioni di auto uscite dalle fabbriche tra il 2004 e il 2008.La nuova campagna di richiami segue quelle annunciate da alcuni tra i principali produttori, tra cui General Motors e Honda, che hanno coinvolto 20 milioni di auto dopo la morte di cinque persone, decessi tutti legati al funzionamento difettoso di airbag che si attivavano impropriamente all'interno dei veicoli.