Milano (TMNews) - Air France-Klm detta le condizioni su Alitalia. La compagnia aerea, per bocca dell'amministratore delegato Alexandre de Juniac, esprime la necessità di "condizioni molto strette" e "chiare fin dall'inizio" per partecipare all'aumento di capitale da 300 milioni di euro deciso dall'azienda. Secondo Air France serve una "energica ristrutturazione, che implica una riduzione delle operazioni a medio raggio e una stabilizzazione sulle lunghe tratte". Solo in questo caso, ha detto l'ad durante la presentazione dei dati di bilancio, Air France può prendere in considerazione un rafforzamento della partnership. Il gruppo franco-olandese a fronte dell'aumento di capitale ha azzerato il valore di bilancio della sua quota in Alitalia, registrata come previsione di perdita per 202 milioni di euro: ha tempo fino a metà novembre per decidere se sottoscrivere l'aumento di capitale, ma secondo la stampa francese la probabilità è quasi nulla. La prospettiva più probabile è che la quota si diluisca dal 25 al 10%. In caso di decisione negativa di Air France, ha detto il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi, va trovato un partner internazionale forte.