Roma, (askanews) - Al 18 giugno, rispetto alla stessa data del 2017, sono cresciuti del 22% i modelli 730 inviati direttamente dai contribuenti tramite l'applicazione web dell'Agenzia delle Entrate. Lo ha riferito il vicedirettore Paolo Savini, durante il premio Lef (associazione per la legalità e l'equità fiscale) tesi di laurea al Cnel.

"Sta andando veramente molto bene anche al di là delle più rosee aspettative perché abbiamo registrato già un incremento, sono dati della scorsa settimana, di oltre il 20% di dichiarazioni precompilate trasmesse direttamente all'Agenzia - ha spiegato Savini a margine del premio - Siamo già ad un milione mezzo circa di dichiarazioni precompilate, l'anno scorso i 730 sono stati complessivamente 2 milioni e 300 e rotti e quindi siamo fiduciosi che supereremo abbondantemente i risultati raggiunti lo scorso anno".

Anche "dal punto di vista dei primi dati sulle accettazioni delle dichiarazioni precompilate così come sono, i dati sono molto confortanti. Aspettiamo a tirare bilanci conclusivi perché ovviamente chi modifica e chi invia all'ultimo, quindi adesso dovremo dare un dato sovrastimato, ma i primi dati anche su chi non modifica la precompilata sono molto importanti", ha aggiunto.

ARTICOLI DI APPROFONDIMENTO
730 precompilato, tutte le date per evitare errori (di Giovanni Parente)
L'ultimo giorno per l'invio è il 23 luglio...continua a leggere »

Precompilata, come sopravvivere alle modifiche tra scontrini e ticket (di Cristiano Dell'Oste e Giovanni Parente)
Un block-notes, un foglio Excel e una buona dose di pazienza. Sono gli strumenti indispensabili per controllare le spese sanitarie nel modello 730 precompilato, che danno diritto a una detrazione fiscale del 19% (per gli importi oltre la franchigia di 129,11 euro). Nella dichiarazione predisposta dall'agenzia delle Entrate si trovano gli scontrini per i medicinali acquistati in farmacia, i ticket e le visite specialistiche. Ma solo chi accetta il modello senza modifiche può fare a meno di riscontrare le spese una per una. Chi integra il precompilato, invece, deve partire dai giustificativi e conservarli in vista di futuri controlli. Le avvertenze principali...continua a leggere »