Abu Dhabi (TMNews) - La patria del petrolio prova a voltare pagina e a puntare sulle fonti rinnovabili per soddisfare il fabbisogno interno di energia. Negli Emirati Arabi Uniti è stato aperto il più grande impianto fotovoltaico del mondo. Il modernissimo Shams 1 è in grado di produrre di 100 megawatt (MW), abbastanza per alimentare circa 20.000 case."Shams 1 è il primo passo verso la diversificazione delle fonti energetiche ad Abu Dhabi, il piano prevede anche l'introduzione dell'energia nucleare. Puntiamo però a produrre il 7% dell'energia da fonti rinnovabili" ha spiegato il sultano al Jaber."L'idea è utilizzare le energie pulite per il fabbisogno energentico interno e usare dall'oro nero nei settori in cui è indispensabile e per l'esportazione" spiega Philippe Boisseau presidente del settore nuove energie della Total.L'impianto grande come circa 285 campi di calcio, una enorme distesa di scintillanti specchi parabolici, è costato 600 milioni di dollari ed è situato a 120 chilometri a sud della capitale in una delle zone più aride, calde e soleggiate al mondo.(Immagini AFP)