Milano, (TMNews) - "Noi continuiamo a ritenere che l'Imu sia una norma inevitabile in un contesto nel quale bisognerebbe invece ridurre le tasse sul reddito e sul lavoro che sono a nostro avviso quelle che più penalizzano il nostro sistema produttivo in questo momento". E' quanto dichiarato dal presidente di Assonime, Luigi Abete, in occasione del Convegno annuale di Assolombarda e Assonime dedicato alla fiscalità di impresa. Secondo Abete "se bisognerà intervenire sull'Imu, speriamo che si intervenga limitandosi alle fasce più deboli della popolazione in modo da evitare di stravolgere completamente la norma".