Napoli (askanews) - La crisi aguzza l'ingegno, soprattutto in una città come Napoli dove, si sa, l'inventiva fa parte del Dna dei cittadini che, se il lavoro non lo trovano, riescono pur sempre a inventarsi qualcosa. Questa volta tocca al "Kilo shop", il primo negozio d'abbigliamento in Italia dove gli abiti si vendono... a peso, esattamente come la frutta e la verdura. Mariano Marigliano con Alessandro Arcopinto è uno dei proprietari del negozio di via Chiaia, cuore pulsante del capoluogo partenopeo."Questa idea è nata tra me e il mio socio, viaggiando in giro per l'Europa - ha spiegato - sapendo dell'esistenza di altri 'Kilo Shop' abbiamo cercato di crearlo e portarlo in Italia, partendo da Napoli".Per ora, come sembra, i clienti sembrano gradire la novità. Le fasce di prezzo sono quattro: 19, 29, 39 e 49 euro al kg. Per lo più si tratta di capi usati ma ci sono anche capi nuovi e di marca."Non c'è l'obbligo di chilo - ha concluso Marigliano - anche un solo pezzo che pesa pochi grammi verrà pagato per quello che pesa. È tutto molto economico, lavoriamo con un vintage di qualità, con una prima scelta, tantissimo con i mercati europei: Olanda, Germania, Francia, ovviamente con vari intermerdiari che ci sono nella nostra città e riusciamo a portare un buon prodotto e a uscire con un prezzo molto competitivo".La formula della vendita al chilo e il marchio 'Kilo Shop' sono già pronti per essere esportati in altre città italiane, a partire da Roma dove presto aprirà un secondo negozio mentre altre novità sono già in cantiere.