Roma, (TMNews) - Sempre meno prestiti ai privati e alle imprese. Secondo i dati della Banca d'Italia, a dicembre i prestiti che le banche hanno concesso al settore privato sono scesi di quasi il 4% su base annua, meno comunque del calo del 4,3% registrato a novembre.A soffrire di più della restrizione del credito sono le imprese: i prestiti alle famiglie sono scesi di poco più dell'1% mentre quelli alle imprese sono calati di oltre il 5%. Calano anche i tassi di interesse, in particolare quelli sui mutui scesi ormai, secondo le rilevazioni di Banca d'Italia, al 3,80%.Aumentano invece i crediti ormai inesigibili da parte delle banche, le cosidette sofferenze, che a dicembre hanno raggiunto un record, con un aumento che ha sfiorato il 25%.