Palermo, (TMNews) - La magia e il fascino dello "Stupor mundi" rivivono "Sulle orme di Federico II". Un progetto della Fondazione Federico II di Palermo promuove un viaggio culturale in Sicilia alla ricerca delle tracce storico-artistiche lasciate dal re svevo: convegni, visite guidate e escursioni per far conoscere il patrimonio storico-architettonico eredità di Federico II. Luoghi e siti che l'imperatore ha fatto costruire ex novo, o ha trasformato e rafforzato intervenendo su strutture preesistenti. Il tour in 10 siti dell'Isola si conclude Palermo il 25 novembre. Giovanni Ardizzone, presidente dell'Assemblea regionale siciliana:"Molti comuni dicono 'Federico II è passato anche da noi'. Si va alla riscoperta di questa figura, è un modo per coinvolgere i giovani ma non solo".Oltre al Palazzo Reale e alla Cattedrale di Palermo, dov'è sepolto Federico II, ai turisti e alle scuole saranno aperte le porte di tesori come il Palazzo dei duchi Pignatelli Aragona a Castelvetrano, il Castello Maniace di Siracusa e il Castello Ursino a Catania. Tutti gli accessi, tranne quello al Castello Ursino che costa 2 euro, sono gratuiti. L'iniziativa è inserita nella "Settimana Unesco di Educazione allo Sviluppo Sostenibile".