Roma, (askanews) - Seminario di studio sul Welfare aziendale oggi a Roma promosso dalla rivista Formiche dell'editore Paolo Messa, con tante testimonianze e molti spunti di dialogo, un occasione per confrontarsi sulle prospettive del Welfare in Italia. Ecco il punto sulla materia dell'Onorevole Pier Paolo Baretta, Pierpaolo Baretta, Presidente Ares e Sottosegretario al ministero dell'Economia e Finanze: "Uno dei temi su cui stiamo discutendo è come non limitare la platea solo a coloro che potrebbero essere già garantiti da un'esperienza contrattuale già diffusa, ma come allargare a tutti. Un modo per farlo è quello di passare da un'idea di categoria economica ai soggetti: dobbiamo occuparci di giovani, donne, di chi si occupa della cura e quindi individuare pezzi di welfare finalizzati alla soggettività più che alla fascia di categoria economica, le professioni, l'operario, l'impiegato. No, ci sono soggettività che stanno emergendo e qui può essere vinta la sfida dell'universalità".Out 38''11In 41''16Per Baretta " i sindacati sono disponibili, hanno dato un giudizio positivo sulla legge di stabilità che introduceva il welfare aziendale e devo dire che nei percorsi negoziali si sta vedendo la diffusione, ad esempio, della sanità integrativa a partire dalle grandi imprese ma che si sta diffondendo in maniera molto interessante cogliendo una necessità e cioè quella di introduzione nelle protezioni sistemi di tutela nuovi che finora non sono stati coperti".Out 1'15''02