Torino (askanews) - Più tecnologia per le reti elettriche. E' questo l'obiettivo anche di Terna, come ha detto l'amministratore delegato Matteo Del Fante a margine della inaugurazione dei lavori di abbattimento deitralicci dell'elettricità nel Parco torinese della Pellerina. "Le tecnologie nuove - ha spiegato il manager - sono importantissime al fine di assecondare tutta la produzione rinnovabile, 600mila punti di immissione in rete che noi oggi riusciamo a veicolare sulla rete di trasmissione nazionale con il supporto della rete di media e bassa tensione, quando le stesse tecnologie sono inserite nelle reti a più bassa tensione. Insieme a quelle sicuramente tutti i cambiamenti tecnologici e gli studi che abbiamo fatto sul potenziamento delle nostre reti, sull'adattamento delle tensioni sulla base della temperatura, lo storage, i compensatori sincroni... Quindi il futuro è di soluzioni tecniche, come viene detto in chiave europea, 'Less copper, more Ict".