Rho, (askanews) - Il ministro del Lavoro Giuliano Poletti non prevede ripercussioni sull'occupazione in Italia dopo il caso Volkswagen. "Penso di no, mi auguro di no - ha detto Poletti a margine di un convegno in Expo 2015 - anche perché il mercato dell'auto in queste settimane e in questi giorni continua a camminare positivamente. Per altro, l'indotto auto nel nostro Paese lavora su tutte le marche, noi siano fornitori di tutte le marche mondiali, quindi se anche ci sarà una qualche incertezza, che è ragionevolmente immaginabile, perché questa vicenda interviene pesantemente in questa situazione, io credo che probabilmente possiamo avere anche una qualche sostituzione dal punto di vista delle diverse case nel mercato, ma al momento non mi pare che ci siano segni che vanno in questo senso".