Washington, (askanews) - "Dal punto di vista dell'economia europea la mia più grossa preoccupazione è l'effetto politico della crisi dei rifugiati". Lo dice Paolo Mauro, senior fellow al Peterson Institute for International Economics di Washington, posizione cui è approdato dopo vent'anni al Fondo Monetario internazionale. Invece, "In termini economici potrebbe addirittura aiutare perché l'Europa ha un problema demografico e aumentare la popolazione aiuta, anche il sistema pensionistico. Politicamente però sono molto preoccupato perché si vede già una certa ostilità all'immigrazione e quindi una tendenza al protezionismo".