Roma, (askanews) - Intensificare le tutele dei risparmiatori e metterli sempre più in grado di avere conoscenze e informazioni sulla gestione del proprio risparmio. Per questa ragione è stata presentata alla Camera una proposta di legge, primo firmatario Maurizio Bernardo (Ap) per la nascita di una Agenzia nazionale per la diffusione dell'informazione finanziaria.In una video intervista negli studi di askanews, Bernardo, presidente della commissione Finanze della Camera, ha spiegato che "l'esigenza nasce dal momento in cui direttive europee incidono nella vita delle banche italiane e quindi sui consumatori. L'idea è quella di mettere insieme organismi che svolgono in Italia un ruolo importante per i risparmiatori italiani ed immaginare che ci sia una politica di indirizzo e di iniziative che riguardi i consumatori italiani nel sensibilizzarli sui termini ed i diritti che hanno nei confronti del mondo bancario italiano".Secondo la proposta, l'agenzia avrebbe "costo zero" perchécostituita da personale fornito dagli organismi che ne fannoparte, la Banca d'Italia, Abi, Ania, Consob, consumatori". Ed ilsenso è proprio quello di "mettere assieme tutti i soggetti"coinvolti, avere "iniziative coordinate, promuovendo ancheconvenzioni con il mondo universitario, le categorie produttive,e il mondo del non profit, per dare strumenti semplici" adisposizione dei correntisti e dei risparmiatori. E dall'altrolato "responsabilizzare il mondo delle banche in un rapportonuovo e trasparente", ha aggiunto Bernardo.La proposta dovrebbe essere assegnata alla commissione finanze e"chiederò al Ministro dei rapporti con il parlamento di poterlatrattare velocemente", secondo il presidente.