Milano, (askanews) - Sfruttare le opportunità offerte dalla sanzioni e dalla crisi economica, che ha svalutato di un terzo il rublo, per investire in Russia. E' in quest'ottica che è stata presentata in Regione Lombardia, che con la Federazione Russa vanta un interscambio commerciale di 5 miliardi di euro, la nuova "Guida per gli operatori italiani". Un vademecum, agile e sintetico, realizzato dall'ambasciata italiana a Mosca, guidata da Cesare Maria Ragaglini, con l'aiuto di Ice e Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con enti e istituzioni russe, che contiene tutte le informazioni necessarie per investire nel paese, con una graduatoria delle 20 regioni più attrattive e una sintesi delle misure previste dalla politica federale nota come "sostituzione delle importazioni" voluta da Mosca per rafforzare il proprio sistema produttivo. L'ambasciatore Ragaglini."Vuole essere una guida dinamica e flessibile che dà all'imprenditore italiano che vuole investire nella Federazione Russa tutti gli elementi essenziali per poter fare una valutazione. E' però necessario che una volta fatta una prima valutazione positiva, l'imprenditore si rivolga a Mosca all'Ambasciata, all'Ice in modo da poter essere guidato e sostenuto nella sua avventura in Russia che promette in questo momento di essere particolarmente favorevole".La Guida per gli operatori italiani è già online e consultabile sul sito dell'ambasciata italiana a Mosca.