Roma, 14 apr. (askanews) - Creare nuove opportunità di lavoro per i giovani e aiutare l'innovazione. Nasce a Roma, con questo scopo, il primo Talent garden targato Poste italiane, uno spazio fisico ad hoc per start up e innovatori in cui i giovani talenti del digitale potranno condividere esperienze, realizzare soluzioni innovative e sperimentare progetti che possano applicarsi anche al business di Poste. Il Talent garden, presso lo storico ufficio di Poste in viale Mazzini, è stato inaugurato dall'amministratore delegato di Poste italiane, Francesco Caio, dall'ad della stessa Talent garden, Davide Dattoli e da Alberto Fioravanti, presidente esecutivo di Digital Magics, il business incubator italiano che collabora con Poste.A spiegare la filosofia alla base della scelta è stato proprio l'ad Caio: " (Caio 00,20-0,32 + 0,42-1,11) La strategia di Poste è la strategia di chi vuole mettersi al servizio di un paese che cambia, aiutando l'innovazione e creando per i nostri giovani opportunità di impiego nella nuova economia. Questo spazio che è uno spazio storico di Poste in centro a Roma diventa un incubatore di imprese. Ne abbiamo 35 già al lavoro con più di 100 giovani impegnati nelle loro iniziative. Alcune di queste ci auguriamo potranno produrre idee che serviranno a Poste per la propria offerta ma sicuramente la maggioranza ci auguriamo produrrà un percorso di indipendenza per la creazione di nuove imprese". Tra le nuove start up arrivate al Talent garden per far conoscere il proprio lavoro quella di Claudio Cubito, fondatore e ad di Growish che ha rivoluzionato il modo di fare i regali soprattutto ai matrimoni: stop alle liste nozze, basterà un semplice click per fare una colletta. (Poste 3 da 0,27-0,49) "Serve per compleanni, per i bebè o quando un collega va via, soprattutto per i matrimoni, perchè abbiamo dedicato un sito, listanozzeonline.com, dove è possibile raccogliere denaro per il proprio matrimonio al posto della lista nozze. Abbiamo digitalizzato la busta o la colletta". Altro sistema innovativo di pagamento quello ideato dalla start up di Orlando Merone, fondatore di Solo. (Poste 2 da 0,05 a 0,33) "Solo è un Pos virtuale che consente di accettare pagamenti con carte di credito o di debito in maniera molto semplice condividendo un link a una pagina web completamente dedicata ai pagamenti e noi consentiamo a qualunque partita Iva di accettare pagamenti con delle tariffe trasparenti e in massima semplicità. Siamo qui a Talent garden perchè finalmente arriviamo a Roma e perchè vogliamo continuare a crescere come stiamo facendo da 9 mesi".