Milano (askanews) - Affari italiani, primo quotidiano online della storia del Web in Italia, festeggia i suoi vent'anni di attività online con tre milioni di lettori al mese, conti in ordine e un'orgogliosa rivendicazione di "giornalismo di qualità" e "indipendente". E la consapevolezza di essere un "editore puro" che ha superato l'esame del mercato."Abbiamo superato le prove - ha detto il direttore Angelo Perrino, a margine della festa per i vent'anni di attività sul web del quotidiano - ora che la partita comincia davvero pensiamo di poter dire la nostra. Rappresentiamo il giornalismo su Internet, le 5 w, il linguaggio della professionalità" perché "c'è bisogno di distinguere distinguere la marmellata mediatica dal contenuto di qualità, Affari Italiani c'è. Noi puntiamo sulla qualità dei contenuti giornalistici, perché dopo le sbornie della tecnologia e l'idea che tutti fossimo giornalisti, forse adesso la partita diventa matura, i player sono definiti, e si capisce che i contenuti li deve fare chi sa fare i contenuti, cioè i giornalisti e gli editori. Questa a la grande necessità".