Gaeta, (askanews) - Undici società armatoriali italiane hanno battezzato l'avvio dei corsi dell'Its Fondazione Caboto, la Scuola superiore di tecnologia per il mare di Gaeta che ha inaugurato la nuova sede presso il Palazzo della Cultura. I corsi sono destinati a 50 allievi, che verranno assunti e imbarcati sulle navi delle società dopo il biennio di formazione, durante il quale potranno già navigare per i mari del mondo.Altri 23 allievi si sono guadagnati i diplomi in "Tecnico Superiore per la mobilità delle persone e delle merci - Conduzione del Mezzo e Gestione Apparati", e hanno ricevuto una lettera d'assunzione da parte di cinque società armatoriali. Numeri che confermano la necessità da parte dei protagonisti dell'economia del mare di attingere da percorsi qualificati come quelli degli Its.Gabriele Toccafondi, sottosegretario di Stato del ministero dell'Istruzione:"Quando scuola e mondo del lavoro dialogano, a trarne vantaggio sono i ragazzi, che trovano occupazione e anche il sistema produttivo italiano. Basta con questa divisione ideologica tutta italiana che per 50 anni ha diviso scuola e mondo del lavoro".Il presidente dell'Its Fondazione Caboto, Cesared'Amico:"Il giovane studia con impegno e si sacrifica perché sa che gli viene offerta un'opportunità concreta e un giorno passando l'esame si tradurrà in un posto di lavoro, e l'azienda conosce e prepara il giovane e lo modella secondo le proprie esigenze".Silvia Costa, presidente della Commissione Cultura e Istruzione presso il Parlamento europeo ha sottolineato come questa esperienza formativa sia un'eccellenza, un modello da seguire in Europa dove si cerca di collegare sempre di più istruzione, formazione e lavoro.Per Francesco Gargiulo amministratore delegato di Imec, la maggiore associazione di compagnie marittime del mondo, mancano ufficiali qualificati, l'Italia ne ha, ma spesso non riescono ad accedere al mondo del lavoro. Per questo ha deciso di sostenere il progetto:"Progetti come questo faranno la differenza nel Sud Europa, faranno la differenza nello shipping e nello shipping qualificato del futuro".Per il 2016, grazie al coinvolgimento di undicisocietà armatoriali, il corso ha aumentato i posti disponibili da 30 a 50. Tra settembre e ottobre l'Its conta di poter aprire un nuovo bando per soddisfare ulteriormente il bisogno del mercato.