Milano, (TMNews) - Lo shutdown aveva rallentato un po' i lavori ma alla fine la mostra dedicata all'arte bizantina è riuscita a svelare i suoi tesori ai visitatori della National Gallery of Art di Washington. Un viaggio lungo un secolo - dalla fondazione di Costantinopoli nel 330 fino alla caduta nel 1453 - attraverso icone, mosaici e sculture mai ospitati prima nel museo americano."Non abbiamo perso molto tempo fortunatamente e fortunatamente la mostra resta aperta a lungo, 5 mesi, per cui c'è ancora molto tempo".Susan Arensberg è la curatrice di questa mostra che conta circa 170 oggetti tutti in prestito. Arrivano direttamente dalla Grecia che ha scelto la strada della promozione culturale per provare a riattrarre turisti e provare a far ripartire l'acciaccata economia.Abbiamo fatto molte mostre con la Grecia, ma sempre sull'antichità classica, mai sull'arte bizantina che è una grave mancanza se solo pensiamo che l'impero bizantino è durato più di un millennio, un millennio di cultura che ora vogliamo presentare al nostro pubblico.L'itinerario espositivo attraverso sculture, mosaici, gioielli, e, naturalmente, icone racconta soprattutto il rapporto tra quella che fu la capitale dell'Impero romano d'Oriente e la Grecia.