Londra (askanews) - Vivienne Westwood non si smentisce e ancora una volta l'eccentrica stilista si schiera contro la politica fannullona per la difesa dell'ambiente. Ha lanciato alla settimana della moda di Londra la collezione Red Label che si impegna a contrastare i cambiamenti climatici perché la moda sia sostenibile.La Vivienne Westwood Red Label primavera estate 2015-2016, manda in passerella amazzoni con abiti destrutturati, guerriere eleganti che accusano il potere di distruggere l'ambiente, regine colorate che portano cartelli con slogan come "L'austerità è un crimine" e "Fracking è un crimine".Tra vestiti drappeggiati e corsetti, abiti dal taglio sartoriale maschile e tartan dal sapore vagamente retrò, la stilista invita il mondo a ricordare la gravità degli effetti legati ai cambiamenti climatici.